Tennis Best
Roma, i tabelloni delle pre-qualificazioni: MASCHILE - FEMMINILE
Una medaglia (olimpica) è sempre una medaglia

Una medaglia (olimpica) è sempre una medaglia

A 100 giorni dalla Cerimonia Inaugurale di Rio 2016, AP ha analizzato la situazione con alcuni doppisti. Per nulla abituati alla pressione, durante i Giochi avranno le stesse attenzioni dei singolaristi e non saranno autorizzati a sbagliare. Perché potrebbe anche non esserci una seconda possibilità.

I CRITERI DI AMMISSIONE OLIMPICA
VERDASCO-NADAL A CACCIA DELLA QUALIFICAZIONE

Stavolta il Meldonium non è fatale

Stavolta il Meldonium non è fatale

Il doppista bielorusso Sergei Betov se la cava: positivo al Meldonium cinque giorni prima della Sharapova, ne aveva un quantitativo talmente piccolo da far pensare che lo abbia assunto quando non era ancora proibito. Per questo, niente squalifica. Masha non ha avuto la stessa fortuna.

The social week / 42

The social week / 42

Dal doppio più pazzo di sempre alla longevità di Feliciano, le lezioni di pianoforte di “Caro”, il gelo nei tornei ATP della settimana, il dominio dei Fab Four nei “1000” sul rosso, lo schianto dell’anno e tanto altro. Il meglio della scorsa settimana in dieci colpi… social.

LA SCORSA PUNTATA DI THE SOCIAL WEEK
DOVE SEGUIRE TUTTI I TWEET DEI TENNISTI

Gli account Twitter dei Fab Four:

NOVAK DJOKOVIC - ANDY MURRAY - ROGER FEDERER - RAFAEL NADAL

Starace torna al Foro Italico per un torneo di… paddle!

Starace torna al Foro Italico per un torneo di… paddle!

In attesa di scoprire se e quando potrà tornare a fare attività internazionale, l’ex numero 27 del mondo sarà in gara da domani nel 7° torneo internazionale di paddle del Foro Italico, in coppia con Maurizio Serafino. In gara anche altri ex tennisti italiani.

Fognini soffre, ma centra la semifinale a Monaco di Baviera

Fognini soffre, ma centra la semifinale a Monaco di Baviera

Il ligure non esprime il suo miglior tennis, ma supera al fotofinish il volenteroso slovacco Josef Kovalik, allievo (molto) meno talentuoso di Karol Kucera. Intasca 90 punti ATP e adesso sfiderà Philipp Kohlschreiber, sempre molto pericoloso in Germania.

Bill Tilden continua a pagare i suoi errori

Bill Tilden continua a pagare i suoi errori

Una commissione della città di Philadelphia ha bocciato la proposta di realizzare una lapide nel club dove è cresciuto. Lo stato del Pennsylvania non gli perdona le gravi accuse di molestie sessuali che gli causarono un paio di arresti negli anni 40. I suoi sostenitori, tuttavia, non mollano.

Olimpiadi a rischio per il doppio Nadal-Verdasco

Olimpiadi a rischio per il doppio Nadal-Verdasco

La classifica di doppio dei due spagnoli è insufficiente per la qualificazione olimpica. Tuttavia, possono aggirare il problema se Verdasco sarà tra i top-50 ATP in singolare subito dopo il Roland Garros.

C'è un sogno di nome wild card: tutti al Foro Italico!

C'è un sogno di nome wild card: tutti al Foro Italico!

Tutto pronto per la fase finale delle pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d'Italia. In palio quasi tutte le wild card (11 su 15), in campo tutto il meglio del nostro tennis, giovani compresi. Chi sarà l'ultimo invitato tra gli uomini? Evento di grande interesse, con tanto di copertura TV.

Forfait Williams a Madrid. Ed è subito derby Errani-Giorgi

Forfait Williams a Madrid. Ed è subito derby Errani-Giorgi

Un attacco influenzale blocca la numero uno del mondo, campionessa in Spagna nel 2012 e nel 2013. "Non sono al 100%, per questo devo rinunciare al torneo", il suo messaggio. Sorteggiato il tabellone, guidato dalla Radwanska: spicca il derby azzurro fra Sara e Camila. In gara anche Vinci e Knapp.
Navratilova: “Il margine di Serena Williams si è ridotto”

Navratilova: “Il margine di Serena Williams si è ridotto”

A margine di un evento promozionale per le WTA Finals, Martina Navratilova analizza il momento del tennis femminile. Ed è sicura che per Serena Williams sarà difficile mantenere il vantaggio. “Occhio ad Azarenka e Kerber”.

THE LIST
  • 50 ANNI DI SERGIO TACCHINI
  • JAN KODES
  • JUAN CARLOS FERRERO
  • PAT CASH
  • MARTINA HINGIS
  • PETE SAMPRAS
  • GORAN IVANISEVIC
  • NOVAK DJOKOVIC
  • MATS WILANDER
  • JOHN MCENROE
  • 10

    50 ANNI DI SERGIO TACCHINI

    Sergio Tacchini celebra i suoi 50 anni con un importante progetto realizzato in collaborazione con il fotografo specializzato Gianni Ciaccia, che ha aperto il suo archivio rispolverando alcuni scatti storici. Un vero e proprio tuffo nel passato.
  • 9

    JAN KODES

    L’hall of famer ceco(slovacco) ha appena festeggiato 70 anni, impreziositi da un titolo a Wimbledon, nell’anno dello storico boicottaggio, e due a Roland Garros, più due finali allo Us Open. Uno dei primissimi a fare grande il marchio di Sergio Tacchini.
  • 8

    JUAN CARLOS FERRERO

    Un solo Slam, il Roland Garros del 2003, ma tanto è bastato a “Mosquito” per portare i suoi completi griffati Sergio Tacchini in vetta alla classifica mondiale. In carriera ha vinto sedici titoli ATP: compresi Monte Carlo (2 volte), Roma e Madrid, più 3 Davis.
  • 7

    PAT CASH

    Con la sua bandana a scacchi, il “pirata” ha vinto meno di quanto il suo serve&volley gli avrebbe permesso, bloccato da ripetuti infortuni. Ma il successo a Wimbledon ’87, con la sua polo Tacchini fin troppo colorata per gli standard del Tempio, è storia.
  • 6

    MARTINA HINGIS

    Cinque Slam in singolare, diciassette in doppio, quattro nel misto, cinque WTA Championships e tanto, tanto, tanto altro. Numero 1 del mondo nel 1997, con tre quarti di Slam in tasca, ancora in pista quasi 20 anni dopo. Una regina come poche.
  • 5

    PETE SAMPRAS

    Approdato in casa Tacchini quasi per caso, su suggerimento del mitico Gianni Clerici, ne è diventato uno dei migliori testimonial in assoluto. 14 Slam gli valgono il podio all-time, i 7 a Wimbledon una leadership (divisa con Federer) che perderà difficilmente.
  • 4

    GORAN IVANISEVIC

    A quindici anni di distanza, le lacrime del croato in ginocchio sul magico Centre Court restano una delle pagine più emozionanti della storia del tennis. Da wild card a campione, a tre anni dal suo l’ultimo titolo ATP. Semplicemente magico.
  • 3

    NOVAK DJOKOVIC

    Poi ha preso altre strade, ma quando Novak Djokovic è diventato grande sulle sue t-shirt c’era il logo Tacchini. Come sul Centrale di Wimbledon, quando nel 2011 si prese Championships e numero uno del ranking. E può diventare il più forte all-time.
  • 2

    MATS WILANDER

    Ahhhh se solo avesse saputo giocare (meglio) sull’erba. Il Career Grand Slam non gliel’avrebbe tolto nessuno. Forse nemmeno il poker vero e proprio, sfiorato nel suo splendido 1988, quando fece impazzire tutti a suon di regolarità e cervello.
  • 1

    JOHN MCENROE

    L’unica stella del passato che non ha bisogno di presentazioni nemmeno fra i teenager di oggi. Semplicemente John McEnroe, genio e sregolatezza, talento e follia, ma soprattutto un centinaio di titoli, di cui sette Slam. Tutti con l’Italia sul petto.
  • Marco Imarisio
  • Federico Ferrero
  • Corrado Erba
  • Lorenzo Cazzaniga
  • Riccardo Bisti
  • Lorenzo Cazzaniga
  • Gianni Clerici
  • Cino Marchese
  • Riccardo Bisti
  • Marco Caldara
  • Marco Imarisio

    JOHN MCENROE - Il più grande talento tecnico della storia (sorry, Roger) ma anche il più irascibile e incontrollabile. E quella finale persa a Roland Garros, diventata uno spartiacque tra la fantasia dei gesti bianchi e l'efficienza del tennis moderno.
  • Federico Ferrero

    GABRIELA SABATINI - Amatissima dagli appassionati italiani al punto da ribattezzare "Gabylandia" il Foro Italico, la campionessa argentina ha vinto meno di quel che il suo talento le avrebbe permesso ma, a suo modo, resta un personaggio unico.
  • Corrado Erba

    VITAS GERULAITIS - Lo chiamavano "Broadway Vitas", data la sua passione per le notti newyorkesi, le belle donne e, purtroppo, anche la droga. E' stata la vera star degli anni settanta, il grande amico di Borg, McEnroe e Connors. Scomparso in maniera beffarda.
  • Lorenzo Cazzaniga

    PAT CASH - E' stato protagonista del Super Saturday allo Us Open 1984, ha stravinto Wimbledon nel 1987 e raggiunto la quarta posizione mondiale nel 1988. Tuttavia sarà sempre ricordato per quella scalata sulle tribune del Centre Court e l'immancabile fascia a scacchi.
  • Riccardo Bisti

    SERGI BRUGUERA - Erroneamente definito pallettaro da terra rossa, lo spagnolo aveva un bel talento col quale vinse due Roland Garros. Ma fu anche il miglior interprete del teorema di suo padre Lluis: sofferenza, lavoro e voglia di sudare sempre più dell'avversario.
  • Lorenzo Cazzaniga

    GORAN IVANISEVIC - Un talento sconfinato ma anche tre personalità da gestire insieme. Un'impresa non facile, fin quando tutto si allineò perfettamente nel luglio 2001. E all'All England Club si compì uno dei più straordinari miracoli sportivi.
  • Gianni Clerici

    PETE SAMPRAS - L'articolo di Repubblica col quale lo scriba rivelò il talento di Pistol Pete. Male intendendo il suggerimento del compianto amico Bud Collins, che gli aveva consigliato di seguire il suo avversario: Michael Chang. Ma tant'è...
  • Cino Marchese

    MATS WILANDER - "Il più forte giocatore dopo la quarta ora di gioco" disse di lui Rino Tommasi. E spesso ci arrivava, col suo tennis di regolarità e intelligenza. Non era spettacolare ma efficace, leale e sincero. Come quella volta a Palermo...
  • Riccardo Bisti

    MARTINA HINGIS - Talento e grazia senza (quasi) precedenti né eredi. Le è mancato solo il titolo di Roland Garros per entrare nella leggenda. Sapeva divertire e divertirsi, al punto che i suoi flirt non sempre felici le sono valsi il titolo di Vedova Nera.
  • Marco Caldara

    NOVAK DJOKOVIC - Cresciuto tra le montagne di Kopaonik e le bombe di Belgrado, ha sempre avuto chiara la sua missione: diventare il numero 1 del mondo. E ora che ci è riuscito, vuole essere ricordato come "The GOAT". Il più forte di sempre.

Inchieste e reportage

  • Mala (tennis) Italia

    Mala (tennis) Italia

    TennisBest comincia una serie di inchieste per portare alla luce vicende che riguardano centri tennis vessati da situazioni difficili. Partiamo dal caso del Centro Sportivo Kennedy di Milano e del maestro Walter Bertini.
  • Per un pugno di dollari

    Per un pugno di dollari

    Quattro settimane vissute nel circuito Futures, dove si lotta per pochi punti ATP e la sopravvivenza economica, fra incordature fai da te, passaggi di fortuna, hotel a basso costo e l’eterno dilemma per il pranzo: ticket da 10 o da 15 euro?

  • Le regole del gioco

    Le regole del gioco

    In quanti hanno letto le 335 pagine dei regolamenti ATP? Noi lo abbiamo fatto e abbiamo scoperto un mucchio di curiosità. Un malloppo a volte ridondante, a volte lacunoso.

  • Povera Davis

    Povera Davis

    Il Gruppo 3 della Coppa Davis è un crocevia tra professionisti (pochi) e dilettanti (molto di più). Con storie curiose e straordinarie. Che siamo andati a scoprire nella Repubblica di San Marino.

  • Il Girone dell'Inferno

    Il Girone dell'Inferno

    Un giorno alle qualificazioni di Roland Garros. Dove un match può spalancarti le porte del Paradiso o rispedirti negli inferi. La frustrazione di baby Zverev, l'ammirazione per Sijsling, il tizio che studia i ballboys...e Arnaboldi meglio della Gioconda.

  • Vita da doppista

    Vita da doppista

    Soares e Melo, Roger e Cabal: per molti appassionati, assoluti sconosciuti. Invece sono i protagonisti di una nobile disciplina un po’ decaduta. Ma che non deve morire. Ladies & gentlemen, The Double.

  • X-Files

    X-Files

    Una giornata a Tirrenia in compagnia di staff, giocatori e coach, per capire come sia possibile che in 11 anni di attività, il Centro Tecnico Nazionale della FIT non abbia prodotto nemmeno un top 100.

  • Il caso Giorgi

    Il caso Giorgi

    ESCLUSIVO! Dagli USA piovono gravi accuse contro Camila e Sergio Giorgi. TennisBest ha scovato una sentenza di un tribunale della Florida che li ha dichiarati colpevoli. Come andrà a finire?

Storie italiane

  • Thomas Fabbiano, l'altro...

    Thomas Fabbiano, l'altro..."Fab"

    Thomas Fabbiano, classe 1989, è stato uno dei tre talenti su cui l’Italia aveva scommesso una decina di anni fa. Gli altri due sono dispersi: lui, il più minuto, ce l’ha fatta. Da solo, ha toccato il paradiso top 100. 

  • L'Italia che batte Roger Federer

    L'Italia che batte Roger Federer

    Non solo Seppi a Melbourne: nella sua vita, Roger Federer ha perso contro altri dieci tennisti italiani. Alcuni noti, altri sconosciuti. Li abbiamo scovati tutti, raccogliendo i loro ricordi.

  • La ricomparsa dei fatti

    La ricomparsa dei fatti

    Il 2015 ha segnato la lunga vicenda processuale sulle accuse di combine a Daniele Bracciali e Potito Starace. Dopo una dura battaglia, i due (soprattutto Starace) se la sono cavata. Ma forse non è ancora finita.

  • Il biologo che sfida i Top-100

    Il biologo che sfida i Top-100

    A 30 anni, con una laurea in biologia molecolare, un’associazione sportiva, alcuni allievi e un grande sogno, Francesco Borgo si è trovato a esordire in un Challenger contro Stakhovsky. E ha fatto un figurone.

  •  The Great (Italian) Hope

    The Great (Italian) Hope

    Matteo Donati, 20 anni e un mix di ambizione ed equilibrio. Guidato da coach Massimo Puci a Bra, siamo andati a vedere come si prepara la miglior speranza del tennis italiano...

  • Forever young

    Forever young

    La storia di Angelo Sala. Italiano, 88 anni, numero 1 al mondo over 85 dopo aver sconfitto un paio di tumori, con la vitalità di un ragazzino. E ha cominciato a giocare a 70 anni, per caso, dopo una vita intera sui campi da calcio.

  • New Balls, Please

    New Balls, Please

    Gianluca Mager è uno dei nostri migliori talenti che sembrava perso tra problemi adolescenziali e poca voglia di soffrire. Poi gli interventi di Diego Nargiso e Mauro Iguera hanno ridato (tanta) speranza.

  • Mamma Coraggio è più forte del tumore

    Mamma Coraggio è più forte del tumore

    La storia dimenticata di Flora Perfetti, ex top-60 WTA e giocatrice di Fed Cup. Le scelte di cuore di una donna che ha saputo vincere un tumore maligno. Oggi insegna a Faenza e ha investito tutto sui figli.

SPM S.r.l.
Redazione
Via Bernabò Visconti 18
20153 Milano
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Cookie policy | Privacy policy
Copyright 2016 tutti i diritti sono riservati
CF, Partita IVA e iscrizione al Registro delle imprese di Milano n° 08120240968
LE NOSTRE INIZIATIVE

TENNISBEST APP
TENNISBEST MAGAZINE
TENNISBEST CONTEST
THE PLAYBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.
Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione e bloccare i Cookie, consulta la nostra informativa.