Log in
Brava Vinci: Duque-Marino battuta 61 57 62, è agli ottavi

Quel tennista gay che non viene fuori...

Impazza il dibattito sulla presenza di tennisti gay nel circuito ATP. Stakhovsky, sia pure scottato dopo le frasi di due mesi fa, continua a pensare che non ci siano. “Ce ne saremmo accorti”. Rennae Stubbs: “E' scandaloso che l'abbiano tenuto nel Consiglio ATP”.

Il favorito è Nadal, ma quanti però…

US OPEN - Nadal-Fognini sarà il match del giorno, non solo per noi italiani. Nel 2015 Fabio ha già battuto 'Rafa' due volte, ce la farà anche sul cemento di New York? Alcune premesse sono interessanti. Abbiamo chiesto un’opinione a sei esperti.

Camila Giorgi e quei numeri che spaventano un po'

US OPEN – L'azzurra cede nettamente a Sabine Lisicki. implacabile al servizio. Ad oggi, il suo 2015 non è all'altezza del 2014. I punti sono gli stessi, ma si è abbassata la qualità delle vittorie: ha superato appena quattro top-50. Ma di cambiare non se ne parla...

Flavia vola meglio del drone

US OPEN – Dopo Roberta Vinci e Sara Errani, anche Flavia Pennetta raggiunge il terzo turno a Flushing Meadows. Domata Monica Niculescu per 6-1 6-4, con qualche problema solo nel finale. Tensione sugli spalti per lo schianto di un drone.

VIDEO: Ecco cosa succede a scherzare con Murray...

Andrei perde, ma il matrimonio è salvo!

US OPEN - La curiosa storia di Andrei Daescu: ritiratosi da due anni, centra il main draw del doppio misto grazie ai play-off USTA. Il problema è che hanno rischiato di fargli saltare il matrimonio, previsto per sabato prossimo...

La Errani vince di sofferenza

L'azzurra raggiunge il terzo turno ma ha manifestato un certo malessere durante il match contro la giovane e acerba Ostapenko. Aiutata da qualche svarione della rivale ha vinto in tre set, ma se non recupera sarà sfavorita contro Samantha Stosur.

Al Foro Italico con TennisBest!

Entra nel vivo il concorso di TennisBest: entro il 17 settembre dovrete indicare l'esatto ordine dei top-10 ATP di fine stagione. In palio un weekend a Roma per le finali degli Internazionali, con tanto di biglietti. Premi anche per il secondo e il terzo classificato.

Un disperato bisogno di soldi

Vitalia Diatchenko ha giocato lo Us Open nonostante fosse chiaramente infortunata. Motivo? Un bell'assegno di 39.500 dollari. I tennisti hanno lottato per i montepremi, ma questo è l'effetto collaterale. Esistono soluzioni per evitare match-farsa e decine di ritiri?

Batti Djokovic ed entri due volte nella storia

Andreas Seppi fa il suo dovere: batte Gabashvili in quattro set e centra il terzo turno: dovesse raggiungere gli ottavi, sarebbe il primo italiano di sempre a centrarli in tutti i quattro Major. Ma c'è un problema: il prossimo avversario si chiama Djokovic...

E lo Us Open divenne un reality...

ESPN entra a gamba tesa sullo Us Open: sdoganate le interviste ai giocatori durante la partita! Il tabù è stato infranto da CoCo Vandeweghe. Non ci sono obblighi e i tennisti possono rifiutare fino a un attimo prima. Ma il futuro è davvero questo?

If he was a tennis player

Il simpatico blog griffato Sergio Tacchini. A suon di fumetti, ipotizza abiti ed equipaggiamento di vari personaggi se fossero stati campioni di tennis. A New York, intanto, lo storico marchio presenterà una collezione molto affascinante.

TENNISBEST Magazine: settembre 2015

Abbiamo rinunciato alle ferie e vi abbiamo regalato un numero che non era previsto: dal Serena Slam a David Foster Wallace, passando per Panatta, Vinci, un braccialetto speciale e i consigli dei gemelli Bryan, una lettura speciale per un torneo speciale.

  1. Ultime Notizie
  2. Tweets
Loading..
next
prev

The List

Image not available

Tennis Tantrums!

10

YOU CANNOT BE SERIOUS
E' diventato un simbolo di marketing, persino lo slogan di uno spot pubblicitario. Ma quella volta, a Wimbledon 1981, il giudice di sedia si sentì dire di tutto da un irriverente John McEnroe. Se oggi lo facesse Kyrgios, cosa gli direbbero?


10

Tennis Tantrums!

YOU CANNOT BE SERIOUS
E' diventato un simbolo di marketing, persino lo slogan di uno spot pubblicitario. Ma quella volta, a Wimbledon 1981, il giudice di sedia si sentì dire di tutto da un irriverente John McEnroe. Se oggi lo facesse Kyrgios, cosa gli direbbero?


10

Image not available

Tennis Tantrums!

9

LE RACCHETTE DI BAGHDATIS
Spaccare una racchetta ci può stare. Magari ti arrabbi per un errore e l'istinto è devastare la prima cosa che hai in mano. Ma il cipriota, all'Australian Open 2012, ne ha devastate quattro di fila, a un cambio di campo, una dopo l'altra. Quale esempio per i giovani?

9

Tennis Tantrums!

LE RACCHETTE DI BAGHDATIS
Spaccare una racchetta ci può stare. Magari ti arrabbi per un errore e l'istinto è devastare la prima cosa che hai in mano. Ma il cipriota, all'Australian Open 2012, ne ha devastate quattro di fila, a un cambio di campo, una dopo l'altra. Quale esempio per i giovani?

9

Image not available

Tennis Tantrums!

8

CONNORS ALL'ARBITRO: "VATTENE!"
Si è creata una certa mitologia sull'avventura di Jimmy Connors allo Us Open 1991. Fu impresa mitica, ci mancherebbe, ma pochi ricordano un suo vergognoso assalto verbale al giudice di sedia David Littlefield, reo di aver chiamato un overrule a suo sfavore! “Giù da quella sedia! Non vali niente!” 

8

Tennis Tantrums!

CONNORS ALL'ARBITRO: "VATTENE!"
Si è creata una certa mitologia sull'avventura di Jimmy Connors allo Us Open 1991. Fu impresa mitica, ci mancherebbe, ma pochi ricordano un suo vergognoso assalto verbale al giudice di sedia David Littlefield, reo di aver chiamato un overrule a suo sfavore! “Giù da quella sedia! Non vali niente!” 

8

Image not available

Tennis Tantrums!

7

IL CALCIONE DI NALBANDIAN
Non l'ha fatto apposta, ci mancherebbe. Ma prendere a calci il box di un giudice di linea non è mai una grande idea. David Nalbandian l'ha fatto durante una finale del Queen's e ha ferito un anziano linesman, poco avvezzo alla sportività. Risultato? Squalifica. 

7

Tennis Tantrums!

IL CALCIONE DI NALBANDIAN
Non l'ha fatto apposta, ci mancherebbe. Ma prendere a calci il box di un giudice di linea non è mai una grande idea. David Nalbandian l'ha fatto durante una finale del Queen's e ha ferito un anziano linesman, poco avvezzo alla sportività. Risultato? Squalifica. 

7

Image not available

Tennis Tantrums!

6

"RAGAZZI, ANDATE A SCUOLA!"
Andy Roddick è un tipo intelligente e simpatico, ma non sempre ha avuto un buon rapporto con gli arbitri. Nel 2001 litigò di brutto allo Us Open, ma diede il meglio all'Australian Open 2008. Indispettito per alcune situazioni, si rivolse al pubblico. “Andate a scuola, sennò rischiate di fare gli arbitri!”.

6

Tennis Tantrums!

"RAGAZZI, ANDATE A SCUOLA!"
Andy Roddick è un tipo intelligente e simpatico, ma non sempre ha avuto un buon rapporto con gli arbitri. Nel 2001 litigò di brutto allo Us Open, ma diede il meglio all'Australian Open 2008. Indispettito per alcune situazioni, si rivolse al pubblico. “Andate a scuola, sennò rischiate di fare gli arbitri!”.

6

Image not available

Tennis Tantrums!

5

"SEI UNA BRUTTA PERSONA!"
Durante la finale dello Us Open 2011, Eva Asderaki ha fatto valere la regola dell'hindrance a danno di Serena Williams. Che non l'ha presa benissimo: "Se mi vedi per strada, girati dall’altra parte. Perché sei fuori controllo, totalmente fuori controllo. Sei odiosa e sei una brutta persona".  

5

Tennis Tantrums!

"SEI UNA BRUTTA PERSONA!"
Durante la finale dello Us Open 2011, Eva Asderaki ha fatto valere la regola dell'hindrance a danno di Serena Williams. Che non l'ha presa benissimo: "Se mi vedi per strada, girati dall’altra parte. Perché sei fuori controllo, totalmente fuori controllo. Sei odiosa e sei una brutta persona".  

5

Image not available

Tennis Tantrums!

4

LA RISSA MCENROE-CONNORS
E pensare che si trattava di un'esibizione. Innervosito dal comportamento di McEnroe, Jimmy Connors è andato dalla sua parte di campo a dirgli quello che pensava, muso contro muso. Due giudici di linea li hanno separati. Succedesse oggi, ne parleremmo per mesi. 

4

Tennis Tantrums!

LA RISSA MCENROE-CONNORS
E pensare che si trattava di un'esibizione. Innervosito dal comportamento di McEnroe, Jimmy Connors è andato dalla sua parte di campo a dirgli quello che pensava, muso contro muso. Due giudici di linea li hanno separati. Succedesse oggi, ne parleremmo per mesi. 

4

Image not available

Tennis Tantrums!

3

MCENROE DISTRUGGE TUTTO
Stoccolma 1984: la madre di tutte le maleducazioni di McEnroe. Se Baghdatis si era limitato a distruggere la sua attrezzatura, John se l'è presa con il tavolino al suo fianco. Ha spazzato via tutto, con cattiveria bambinesca. 

3

Tennis Tantrums!

MCENROE DISTRUGGE TUTTO
Stoccolma 1984: la madre di tutte le maleducazioni di McEnroe. Se Baghdatis si era limitato a distruggere la sua attrezzatura, John se l'è presa con il tavolino al suo fianco. Ha spazzato via tutto, con cattiveria bambinesca. 

3

Image not available

Tennis Tantrums!

2

L'ESPLOSIONE DI SERENA WILLIAMS
“Ti ficcherò questa palla in gola!”. Shino Tsurubuchi le aveva appena chiamato un fallo di piede a due punti dalla sconfitta, in semifinale allo Us Open. L'americana ha scaricato tutta la sua rabbia sulla piccola giudice di linea, fino a farla spaventare. Penalty point...sul matchpoint.

2

Tennis Tantrums!

L'ESPLOSIONE DI SERENA WILLIAMS
“Ti ficcherò questa palla in gola!”. Shino Tsurubuchi le aveva appena chiamato un fallo di piede a due punti dalla sconfitta, in semifinale allo Us Open. L'americana ha scaricato tutta la sua rabbia sulla piccola giudice di linea, fino a farla spaventare. Penalty point...sul matchpoint.

2

Image not available

Tennis Tantrums!

1

IL BANGING GATE
“Mi spiace dirti che Kokkinakis si è s..... la tua ragazza”. Questa frase, pronunciata da Nick Kyrgios nell'epoca di Twitter, ha scatenato un pandemonio senza precedenti. Massimo della multa e folli proposte di squalifica (3 anni???). Allora i fatti appena descritti cosa avrebbero meritato?

1

Tennis Tantrums!

IL BANGING GATE
“Mi spiace dirti che Kokkinakis si è s..... la tua ragazza”. Questa frase, pronunciata da Nick Kyrgios nell'epoca di Twitter, ha scatenato un pandemonio senza precedenti. Massimo della multa e folli proposte di squalifica (3 anni???). Allora i fatti appena descritti cosa avrebbero meritato?

1

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Proseguendo la navigazione accetti i cookies.
Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione e bloccare i Cookie, consulta la nostra Cookie Policy